Correzione dell’asimmetria del seno

Correzione dell’asimmetria del seno

L'asimmetria del seno può essere congenita o un risultato di deformità toracica. L'asimmetria può anche insorgere a causa di varie operazioni al seno o protesi.

La ricostruzione del seno per le pazienti con carcinoma mammario viene spesso eseguita in due fasi. Nella prima fase si forma un nuovo seno al posto di quello rimosso e successivamente, circa tre mesi dopo, quando il seno ricostruito si è stabilizzato nella sua forma, i seni vengono resi simmetrici.

La correzione dell'asimmetria del seno minore o del leggero sollevamento del seno in alcuni casi può essere eseguita in anestesia locale. Tuttavia, la correzione dell'asimmetria è di solito un intervento chirurgico complicato che viene eseguito in anestesia generale.

Esistono vari metodi e il metodo di chirurgia viene selezionato individualmente per ciascuna paziente durante la consultazione.

Dopo l'intervento la paziente rimane durante la notte nel nostro reparto postoperatorio e viene dimesso la mattina seguente. Dopo l'operazione, si raccomanda di evitare lo sforzo fisico fino alla rimozione dei punti (8 giorni). Durante l'intervento chirurgico gli scarichi (cateteri) vengono posizionati sotto il seno attraverso il quale viene drenato l'eventuale fluido tissutale prodotto sotto la ferita. Gli scarichi rimangono in posizione fintanto che è presente il drenaggio (1-3 giorni).

E´ consentito l´uso della doccia il giorno dopo l'intervento.

Si può condurre una vita normale circa una settimana dopo l'intervento.

Correzione dell'asimmetria mediante trapianto di tessuti adiposi

Correzione dell'asimmetria mediante trapianto di tessuti adiposi

Si preve che il trapianto di tessuto adiposo (grasso corporeo) possa diventare un metodo comune nella ricostruzione del seno in futuro. Il tessuto adiposo presenta molte cellule staminali che possono trasformarsi nel tessuto richiesto. Il tessuto adiposo viene prelevato, ad esempio, dalla regione addominale mediante liposuzione attraverso un getto d'acqua e quindi spostato nell'area del seno. La ricostruzione di un seno di medie dimensioni necessita di 4-5 trasferimenti di tessuto adiposo. La cicatrice post-mastectomia è nella maggior parte dei casi così spessa che non può essere espansa senza usare una protesi per l'espansione dei tessuti (espansore).

La ricostruzione del seno mediante trapianto di tessuto adiposo è un processo difficile che richiede un lungo lasso di tempo. Secondo i dati di ricerca attuali, solo circa il 60% delle cellule adipose trasferite rimane in vita.

Il trapianto di tessuto adiposo è adatto per la correzione dell'asimmetria mammaria moderata. Questo metodo consente di eliminare le differenze congenite tra il seno e la correzione della possibile differenza dimensionale tra un seno ricostruito e il seno stesso della paziente. Mediante la misurazione 3D del seno che precede l'operazione e l'utilizzo di trapianti di lembo, viene fatto ogni sforzo per ottenere seno di uguale taglia durante un'operazione. Se è necessaria un'ulteriore correzione, la forma del seno può essere regolata mediante trapianto di tessuto adiposo in combinazione con la formazione di capezzoli.

Correzione dell'asimmetria del seno mediante matrice di tessuto acellulare

Correzione dell'asimmetria del seno mediante matrice di tessuto acellulare

L'aumento delle dimensioni del seno mediante impianti è una procedura complicata. Al fine di ricostruire un seno bello e dall'aspetto naturale, è importante scegliere la dimensione corretta dell'impianto e il posto migliore per inserirlo. Usiamo un'incisione nell'area dell'ascella e un metodo semi-endoscopico, senza lasciare cicatrici sul seno.

Una protesi rotonda può sollevarsi troppo in alto mentre una protesi a forma di goccia impiantata attraverso la piega inferiore del seno può scivolare verso il basso se la preparazione che precede l'intervento chirurgico e le cure postoperatorie non sono sufficientemente approfondite.

Nelle donne magre gli impianti vengono inseriti sotto il muscolo pettorale. Il muscolo pettorale è insufficiente per supportare la parte inferiore dell'impianto. È coperto solo dalla pelle e dal tessuto toracico sottile sottostante.

Una speciale matrice di tessuto acellulare viene utilizzata per impedire la caduta dell'impianto o per correggere la sua posizione, supportando la parte inferiore del seno.